Joomla 3.2 Templates by webtemplatesbox

Il contratto è “diretto a realizzare, mediante un progetto individuale di adattamento delle competenze professionali della lavoratrice/lavoratore a un determinato contesto lavorativo, l’inserimento ovvero il reinserimento nel mercato del lavoro” (art. 54 del D.Lgs. n. 276 del 2003) andando a sostituire, nel settore privato, il Contratto di Formazione e Lavoro (CFL) che resta per le sole Amministrazioni Pubbliche.

Il Contratto di Inserimento viene introdotto nel settore del credito con il CCNL del 12 febbraio 2005 che integrava la specifica regolamentazione prevista dall’Accordo interconfederale 11 febbraio 2004.

Attualmente è disciplinato, oltre che dal suddetto accordo, dall’art. 30 del CCNL dell’8 dicembre 2007.  Il contratto di inserimento mira a inserire (o reinserire) nel mercato del lavoro alcune categorie di persone, attraverso un progetto individuale di adattamento delle competenze professionali del singolo a un determinato contesto lavorativo. Momento centrale del contratto è la redazione del piano di inserimento lavorativo, che deve garantire l’acquisizione di competenze professionali attraverso la formazione on the job. 

Quanto illustrato nel presente manuale è riferito alla disciplina di settore!

In alcuni casi è possibile che nelle rispettive aziende alcuni aspetti siano regolamentati ulteriormente, ed in senso migliorativo, da accordi aziendali, rispetto a quanto previsto dall’Accordo di settore e dal CCNL.

 

GUIDA AL CONTRATTO DI INSERIMENTO

hostgator
Privacy Policy
Sunday the 11th. UnisinLombardia.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information